Zone 24 – 25 – 26

12027538_546430875515939_2974142883293800581_n

Visite Amministrative del Governatore Francesco Freni Terranova nelle tre Zone Lions

Ben tre distinti Tocchi di Campana hanno dato l’avvio ai lavori relativi alle tre Visite Amministrative, da parte del Governatore del Distretto Lions 108 Yb Francesco Freni Terranova, nei Clubs della IX Circoscrizione. Tre colpi di Campana, in tre giornate consecutive pregne di lionistica dialettica, utili a ridare nuova linfa ed energia ai Lions delle tre Zone che costituiscono la IX Circoscrizione.

Come è ben noto, agli addetti ai lavori, la visita del Governatore del Distretto ai Clubs corrisponde ad un momento particolare dell’Anno Sociale; è vero che si potrebbe dire, altrettanto, che “ogni” qualvolta il Governatore del Distretto è in visita ufficiale ai Clubs è un momento particolare ed importante; ma quello proprio della Visita Amministrativa è sicuramente, parafrasando e prendendo a prestito una condizione astrale, è cioè che si realizza quel momento in cui è possibile vedere e percepire che le due Entità lionistiche sono più intimamente vicine. E’ quell’appuntamento in cui le due “identità” organizzate e più importanti del Distretto si trovano, intorno ad un unico tavolo, una di fronte all’altra e quindi direttamente a confronto. E’ come un momento di “grazia”, più intenso e particolare e corrisponde sicuramente al momento dell’Anno Sociale in cui il Governatore del Distretto ed il suo Staff passano alla distanza più prossima, più vicina ai Clubs, occasione nella quale spesso accade che i suggerimenti e l’esperienza forniti, a piene mani, riconducono spesso nell’alveo, nella direttrice che porta ai valori della “concretezza” e della “fattività” che non possono mai mancare nei progetti dei Lions.

I luoghi prefissati per tali importanti meeting sono stati: Il Resort il Vigneto a Porto Palo – Menfi per la Zona 26; Il Dioscuri Bay Palace a San Leone – Agrigento Zona 24; Hotel Al Faro a Licata per la Zona 25. Luoghi dove sono convenuti i Club presieduti rispettivamente per L.C. Ribera Giuseppe Mazzotta, per L.C. Sciacca Host Michele Arena, per L.C. Sciacca Terme Vito Favetta,  per L.C. Sambuca Belice Antonino Ciancimino, per L.C. Menfi Antonino Moschitta, per L.C. Agrigento Host Gerlando Riolo, per L.C. Agrigento Chiaramonte Carolina De Paoli, per L.C. Aragona Grotte Comitini Zolfare Racalmuto Alfonso Falzone, per L.C. Canicattì Host Giuseppe Salvaggio, per L.C. Canicattì Castel Bonanno Calogero Cavallaro, per L.C. Licata Nicolò La Perna, per L.C. Ravanusa Campobello Gaetano Ciuni.

Come avviene in Formula 1, tale momento coincide con il “pit stop” più atteso e diretto dell’Anno Sociale in cui l’intero Staff del Governatore, lui compreso, e lo Staff del Club, guidato dal Presidente e con al seguito Staff e Vice Presidente di Club in carica affrontano e verificano a 360 gradi l’attività economica e di programmazione del Club, valutando se lo stesso è allineato come è giusto che sia, geometricamente, con gli indirizzi provenienti dal quartier generale di Oak Book, dal Multidistretto e passando per il Distretto. Deve essere un allineamento che deve avvicinarsi il più possibile ad una retta, l’unica che unisce tre punti. Una geometria perfetta, quindi, che va rigorosamente rispettata e che assicura il principio, per come cennato, geometrico e cioè: Che i Lions rispondono ai bisogni delle comunità locali e del mondo.

E’ un po’ come aiutare nell’atteggiamento chi deve e può concorrere al Premio Excellence per Club e che fornisce ai Clubs una guida e degli obiettivi per espandere il loro Service e favorire una sempre più valida gestione degli stessi. Quindi concorrere a quello che è sicuramente più di un semplice premio… contribuisce a creare dei Clubs più forti e una comunità più forte!!!

I Clubs che si qualificano per il detto premio riceveranno un distintivo: Premio Excellence per Club per il Presidente di Club e un distintivo (patch) da applicare sul labaro.

Possiamo dire, quindi, e a buon titolo che la Visita Amministrativa corrisponde ad una delle tappe più importanti di quel “Giro del Mondo” iniziato a Castiglione di Sicilia e che è proseguito nelle tre date dell’ 11, 12 e 13 settembre che passano attraverso le tre Zone guidate egregiamente dai validi Presidenti Pellegrino La Torre per la Zona 26, Raimondo Cipolla per la Zona 24 e Marina Barbera per la Zona 25 e finirà a ridosso delle festività di Natale.

Il Governatore ha trovato una Circoscrizione puntuale, impegnatissima ed in buona salute pronta a raggiungere gli obiettivi prefissati, Clubs che crescono (4 nuovi Lions hanno aderito con entusiasmo) e quindi in perfetta sintonia con i desideri del Presidente Internazionale Jitsuhiro Yamada.

Quindi non sono mancate da parte del Governatore e dai due Vice presenti parole di incoraggiamento con un invito pressante al Coinvolgimento dei Leo in tutte le attività, ma in particolare nel progetto Martina; il Governatore Freni Terranova unitamente al 2° Vice Governatore Antonino Giannotta ed il 1° Vice Governatore Vincenzo Spata che hanno all’unisono invitato i Presidenti di Clubs a non trascurare i Temi Distrettuali e rimanendo ben disposti nell’apprendere che molti Clubs contermini e/o con aree di territorio omogeneo affrontano in armonia e comunione Service in unico momento. Il Governatore si è soffermato in particolare sul sempre attualissimo Poster della Pace, Emergenza Lavoro e Ludopatie ed il Concorso fotografico; tra l’altro è stata sottolineata l’ormai consolidata tradizione, nel Club Canicattì Castel Bonanno, che con il Concorso fotografico, giunto alla 4^ Edizione, e dedicato al compianto Lion Franco Balistreri. Il Governatore si è altresì soffermato su tale concorso indicando delle linee guida da seguire e che porteranno a ricercare oltre che alla qualità del prodotto fotografico soprattutto la “denuncia” di guasti di cui è vittima la Società e che vive il Territorio ricavati dalle foto.

Il Governatore ha altresì caldeggiato il progetto per finanziare la Casa dei Ragazzi Autistici di Barcellona Pozzo di Gotto invitando ad attivarsi in una Nobile raccolta di fondi.

Gli interventi del Past Presidente del Consiglio dei Governatori Salvo Giacona hanno riempito quegli spazi, talvolta inesplorati e che necessitano di essere rielaborati per cogliere l’essenza vera, che gratifica, il senso di appartenenza e che attribuisce la consapevolezza a chi ascolta attentamente e cioè di essere utili e padroni del concetto WE SERVE, tanto caro a tutti coloro i quali hanno la missione lionistica stampata a fuoco e indelebilmente sul cuore. Il Past Governatore Giacona diventa sempre più e a buon diritto il “Mentore” di questo nostro Distretto e ascoltare le Sue prolusioni, puntuali e carismatiche aiutano a coltivare quel valore aggiunto che è l’orgoglio di appartenenza.

Una tre giorni speciale, che ha visto anche la presenza dell’immediato Past Governatore Salvo Ingrassia che ha offerto la sua esperienza e soprattutto indirizzato per il ruolo che gli compete il seguente messaggio: “Non possiamo andare lontano se non facciamo qualcosa per gli altri“. A questa frase dobbiamo costantemente riferirci domandandoci se quanto individualmente e come singoli Clubs facciamo è in linea con i principi e nello spirito lionistico. 

La risposta a tutto questo è la Lions Clubs International Foundation (LCIF) che consente ai Lions di aiutare altri Lions a fornire un aiuto a chi ne avesse bisogno in tutto il mondo. La Fondazione che accetta donazioni dai Lions e non, fornisce a sua volta fondi sotto forma di sussidi per assistere finanziariamente i distretti impegnati in progetti umanitari su vasta scala le cui dimensioni richiedono ai Lions un supporto finanziario supplementare”.

Un bilancio alla fine dei tre giorni, che ha visto un interminabile contributo di interventi è stato in maniera impeccabile tracciato dal Governatore Freni Terranova che in questo Suo Anno ha stabilito di effettuare le verifiche entro l’anno solare e concludere quindi tale importante attività prima della festa degli Auguri al fine di mettere a frutto questo sinergico confronto in perfetta armonia nell’intento di consentire una reale crescita per l’Associazione.


Giuseppe Vella