LC Capo d’Orlando

 


IMG_6642


“Diventa donatore di midollo osseo, diventa un eroe sconosciuto”


Sabato 19 marzo 2016 si è tenuto nel Teatro Rosso di San Secondo di Capo d’Orlando il Convegno “Diventa donatore di midollo osseo, diventa un eroe sconosciuto”, organizzato dal Lions Club di Capo d’Orlando, nell’ambito dell’omonimo tema nazionale.

Erano presenti Marco Rocca Presidente dell’ADMO Nebrodi, Giuseppe Parrino Presidente dell’AVIS comunale, l’Arch. Paola Sarasso, Presidente della FIDAPA, e Andrea Germanà, Presidente del Leo Club di Capo d’Orlando nonché una nutrita rappresentanza di studenti delle scuole superiori.

Il Convegno è stato introdotto dal Presidente Lions in carica, dott. Maurizio Rifici, il quale ha sottolineato la necessità di un’azione di sensibilizzazione e diffusione di una cultura per la donazione del midollo osseo, mettendo in evidenza quanto non sia evento facile trovare la compatibilità tra paziente e donatore quest’ultima, infatti, si verifica una volta su quattro nell’ambito familiare, da qui la necessità di ricorrere all’esterno.

Il dott. Vincenzo Leone Delegato distrettuale sul tema di studio sopra citato e responsabile di Oncologia ed Ematologia dell’Ospedale di Castelvetrano ha relazionato sull’argomento del Convegno con dovizia di particolari.  Il dott. Leone ha sottolineato tra l’altro come il messaggio-informazione sia rivolto soprattutto alla Scuola che è palestra di vita nella quale ogni giorno lo studente costruisce la propria coscienza allo scopo di creare una cittadinanza attiva. In primis i giovani, infatti, sono i candidati più idonei per la donazione di midollo, anche se la disponibilità gratuita ed anonima del donatore rimane valida sino all’età di 55 anni, senza limiti geografici.  Dal Registro Italiano donatori di midollo osseo risulta che in Italia abbiamo una bassissima disponibilità di donatori, la Sicilia in particolare risulta essere penultima nella classifica nazionale. Infine, lo stesso si è soffermato su come l’iter della donazione sia semplice e con una previsione minima di rischio, visto che il midollo osseo si rigenera mediamente in sette-dieci giorni.

Coinvolgenti sono state le significative testimonianze dei donatori e dei riceventi di midollo osseo presenti al Convegno, che hanno sottolineato quanto gratificante sia donare nella consapevolezza di potere salvare una vita umana e quanto grande sia la riconoscenza di chi ha ricevuto tale dono che le ha consentito di sconfiggere la malattia e di ritornare ad una vita “normale”.

Prima della conclusione dei lavori il Prof. Mario Pappalardo, Delegato della Zona nove, ha riportato una testimonianza personale in ambito lavorativo, evidenziando la sofferenza di una sua allieva a causa della malattia della propria mamma e di come quindi tale problematiche investano inevitabilmente l’intero nucleo familiare.

Ha concluso il Convegno il Presidente della terza Circoscrizione, dott. Roberto Malfitano, che ha sottolineato l’importanza del ruolo dei Lions da sempre impegnati in prima linea attraverso una molteplicità di service che hanno una specifica valenza etico-solidale nel diffondere la cultura e la pratica del dono della generosità e di come, in questo caso, anche un piccolo gesto possa contribuire a fare qualcosa di grande.


Angela Portale * Redattore d’area Messina


“NON PUOI ANDARE LONTANO SE NON DECIDI DI FARE QUALCOSA PER QUALCUN ALTRO” M. Jones


 

IMG_6645IMG_6639IMG_6635IMG_6633


Annunci