LC Canicattì Castel Bonanno


Presidente della IX Circoscrizione Giuseppe Mauceri Il Presidente di Club Cavallaro e la Dirigente scolastica Prof Rossana Virciglio eil Dr Savarino 72_n


Progetto Martina


“Parliamo con i giovani dei tumori” perchè la lotta ai tumori inizia a scuola: Uno slogan sposato dai Soci del Lions Club Canicattì Castel Bonanno; Una iniziativa che indica e conferma il livello di responsabilità assunto negli anni dal Club, per cui, anche in questo Anno Sociale, guidati dal dinamico e molto efficace Presidente di Club Calogero Cavallaro, nella sede propria e più adatta, cioè “la Scuola” con la disponibilità di una “eccellenza del settore”, di un Uomo, di un Lion che si spende nel quotidiano per regalare “sorrisi” di speranza e cioè il Dirigente Medico, dell’Unità Operativa dell’Ospedale Barone Lombardo di Canicattì, l’Oncologo il Dr. Antonino Savarino, accolti dalla Preside del Liceo Classico “Ugo Foscolo” di Canicattì la Professoressa Rossana Virciglio, che ha fatto gli onori di casa, si è svolto il Service di livello Multidistrettuale.

Il Dr. Antonino Savarino, sempre molto generoso e disponibile ha saputo regalare, nell’incontro tenuto venerdì mattina, con ben 80 ragazzi, un messaggio di importante valenza che in estrema sintesi si è tradotto in una magnifica lectio magistralis sull’importante argomento e soprattutto contro il silenzio aiutando così a conoscere il problema, unico modo e sistema per limitarne i rischi e soprattutto prevenire ciò che se trascurato diventerebbe letale.

Ascoltare con attenzione il messaggio che proviene da uno specialista del settore significa appropriarsi di una serie di conoscenze che senza stravolgere la quotidianità aiuta ad evitare di imbattersi in quel male che un tempo è stato inesorabile e ha mietuto tantissime vittime e che oggi se diagnosticato in tempo si può combattere.

A rendere tutto più efficace ha contribuito la spiccata capacità dialettica e comunicativa del Dottore Savarino che è stato capace, come sua abitudine, di tenere alto il livello d’interesse e attenzione e soprattutto lo stimolo a porre le tantissime domande da parte di un uditorio di ragazzi interessatissimi.

Perché Progetto Martina: E’ così chiamato perché prende il nome di una giovane donna, morta per un tumore alla mammella, e che prima di morire ha espresso un desiderio e più volte ha chiesto di far conoscere ai ragazzi come prevenire questo tipo di malattia, educandoli e soprattutto informandoli e far in modo di avere più cura della propria persona con accorgimenti spesso molto semplici e che con la consapevolezza possono essere facilmente attuati. Il Lions Club di Canicattì ha da tempo, dunque, fatto suo il testamento lasciato da questa ragazza e ha ritenuto negli anni di essere fedele a questa Nobile missione.

Il progetto, rivolto agli studenti delle ultime due classi degli Istituti superiori, si propone di portare alla loro conoscenza i fattori di rischio che favoriscono lo sviluppo dei tumori e come evitarli, le strategie da seguire per prevenire i tumori, spronandoli ad adottare uno stile di vita salutare, o quantomeno per diagnosticarli tempestivamente, in modo da poterli curare efficacemente, assicurando così la guarigione. Ciò perché, anche se la maggior parte dei tumori si manifesta in età adulta, spesso la loro storia naturale ha inizio in età giovanile, senza contare che alcuni tumori come i linfomi, le leucemie o il tumore del testicolo si sviluppano anche nei giovani.

“Educare i giovani a considerare la vita un bene prezioso, a sentirsi impegnati in prima persona nella sua difesa e a trasferire le informazioni ricevute alla famiglia e agli amici”, ha ribadito il Dr. Calogero Cavallaro, Presidente del Lions Club Canicattì Castel Bonanno, è un impegno prioritario dei Lions e della Scuola, pertanto è così che nasce l’equazione che vuole che la lotta ai tumori si vince con la cultura.

Questo Service Nazionale è alimentato dalla partecipazione, il gradimento e l’interesse che dimostrano sempre gli studenti, ed ecco perché il Lions Club di Canicattì si propone, così come fatto in passato di proseguire gli incontri anche nei prossimi anni, coinvolgendo progressivamente tutti gli Istituti superiori della cittadina.

Il Progetto Martina non si limita quindi all’esperienza di un seminario ma anche al ripetere negli anni l’esperienza e verificare ciò che si è seminato raccogliendo i frutti dell’esperienza.

Gli studenti hanno risposto con tanto entusiasmo ponendo diverse e precise domande ed è stato piacevole e gratificante rispondere. Hanno compilato il questionario posto dando nettamente la dimensione di recepimento. I risultati si sono colti dal fatto di aver compreso il motivo la genesi che porta ai diversi tumori e che gli antidoti possono essere quello di controllare meglio l’igiene alimentare , limitare o meglio eliminare il fumo e dare la necessaria importanza all’attività fisica. I Lions sono impegnati da tantissimi anni e propongono altresì ai giovani di accostarsi all’iniziativa consultando il sito web appositamente allestito: www.progettomartina.it . L’incontro si è concluso con l’intervento compiaciuto del Presidente della IX Circoscrizione Giuseppe Mauceri che si è congratulato con chi ha organizzato e con chi ha saputo preparare l’uditorio facendo emergere un dibattito di elevatissimo spessore. La riunione si è conclusa con i riconoscimenti e ringraziamenti doverosi a chi ha partecipato con entusiasmo e spirito di servizio lionistico.


Giuseppe Vella 


Annunci