LC Capo d’Orlando


20160422_194005


Service su Ambiente e Salute con degustazione dell’olio di oliva.


Ci provano i grandi della terra con gli incontri di Parigi e New York poiché il problema dell’ambiente  è ormai   improcrastinabile. Ci prova, nel suo piccolo, in Sicilia, il Lions Club  Capo d ‘Orlando, coinvolgendo soci e territorio, quello dei Nebrodi.

L’occasione, creata abilmente dal presidente dott. Maurizio Rifici, è stata quella di una vera e propria lezione con risvolti immediatamente operativi  affidata al dott. Pippo Ricciardo,  dirigente dell’Assessorato Agricoltura e Foreste della Regione Sicilia.

L’obiettivo: la valorizzazione dell’olio extravergine  d’oliva  e degli ulivi  – alcuni secolari , altri monumentali – la cui azione  contribuisce a tutelare un inestimabile patrimonio naturale che, oltre a costituire  ricchezza per il territorio, occupa un ruolo importante nella difesa dell’ambiente    e conseguentemente  della tutela della salute.

L’espediente: una degustazione guidata dell’olio d’oliva magistralmente condotta dal dott. Ricciardo, in un rinomato locale di Capo d’ Orlando, resosi disponibile  per le nobili finalità.

Tra i destinatari, invitati dal Club e  presenti, anche  gli operatori del settore olivicolo quali:  piccoli  imprenditori locali che impegnano quotidianamente le loro energie e la loro intelligenza e frantoiani, che con i loro laboratori per la molitura delle olive coniugano l’esperienza del passato e la tecnologia del presente in una affascinante gara alla ricerca della migliore qualità possibile: quella di un olio d’oliva extravergine  per tutti.
          

Ma la scommessa non è facile da vincere, anche perché non tutti sono preparati ad apprezzare le incontestabili qualità organolettiche dell’olio d’oliva.  Anzi , la sfida diventa sempre più difficile da vincere se si pensa alla sleale concorrenza di prodotti di scadente qualità in commercio offerti per qualche euro a litro, che indirettamente scoraggiano gli operatori del predetto settore.

Ma i Lions , e in questo caso quelli del Club  Capo d’ Orlando, presenti sul territorio per servire – we serve- non stanno a guardare , anzi scendono sul  campo  e, con la degustazione  guidata di cui sopra , rivelatasi  particolarmente  coinvolgente,  scelgono di essere a fianco del cittadino e  degli operatori del territorio per una scelta di qualità e conseguentemente per la tutela della salute e dell’ ambiente .

Al termine dei lavori, il prof. Vincenzo Ettari ,componente del comitato distrettuale “Ambiente e Salute” , ha evidenziato la qualità e l’ importanza della scelta operata dal presidente del Club che ben ha colto le finalità e gli scopi di un service su “Ambiente  e  Salute” e il cui successo è stato possibile grazie al coinvolgimento del dott. Ricciardo, esperto del settore, unitamente alla presenza di un pubblico rivelatosi  particolarmente attento, interessato  al problema affrontato e desideroso di migliorare le proprie capacita’ di degustazione dell’olio d’oliva, anche per capire meglio le qualità di un alimento che compra e assume quotidianamente e la cui funzione salutistica è scientificamente provata.


Vincenzo Ettari


20160422_194917-220160422_194906

Annunci