Vincenzo Spata governatore del Distretto Lions 108 yb per l’anno 2016-2017


banner-spata



Il Conference Center dello Sheraton Hotel di Catania ha ospitato l’appuntamento più importante dell’anno sociale Lions, la celebrazione del Congresso e la elezione delle prossime guide distrettuali.

IMG_6509Vincenzo Spata dopo la proclamazione ha presentato la squadra distrettuale che l’affiancherà per tutto l’impegno annuale: Giuseppe Greco, Segretario, Rosalba Agliozzo, Cerimoniere, Enzo Adamo, Tesoriere.

Questa occasione costituisce “un momento significativo – come evidenzia Spata – per valutare e condividere i programmi futuri ma è soprattutto un’opportunità per confermare il nostro impegno come soci“.

Il Lionismo – aggiunge – è sinonimo del fare e questo vuol dire costruire insieme, condividere grandi progetti e aiutare i nostri soci a ritrovare la forza per dedicarsi al service. Per essere buoni soci è fondamentale conoscere la nostra mission e la nostra vision, è importante che ognuno di noi conosca i principi ispiratori del lionismo e le linee essenziali della nostra organizzazione ai vari livelli“.

IMG_7597Condivisione dei valori fondanti associativi, etica lionistica e responsabilità come cittadini al servizio della lealtà in parole e comportamenti alla base delle nuove indicazioni programmatiche che Spata ha enunciato durante la sua candidatura a Governatore. Senza dimenticare come l’appartenenza associativa presuppone servizio, cioè donare il proprio tempo e l’aiuto a chi è in difficoltà, ai più deboli e bisognosi.

Ricalcare con fermezza tutti i valori e le finalità del Lions International allo scopo vivere serenamente il lionismo nella comunità che ci appartiene.  Volontariato attivo e concreto, anche allo scopo di arrestare il calo del numero di soci, nella consapevolezza che una maggiore adesione significa più capacità di azione e una maggiore rilevanza verso la comunità,utilizzando e presentando service adeguati alla popolazione.

Afferma Spata “Il Service deve essere il  mezzo di divulgazione, il modo per farci conoscere dalla società, dalle istituzioni e dall’opinione pubblica. Con queste dovremmo costruire un canale biunivoco, comunicare e informare sulla nostra attività, accogliendo suggerimenti e richieste su possibili necessità di aiuto e di servizio. Le esigenze sono certamente tante, le risorse purtroppo non altrettanto. Dobbiamo allora fare un’analisi attenta per cogliere le necessità primarie. La possibilità di raggiungere con successo le finalità del Lions Clubs International dipende solo dalla nostra volontà e tanto più forte è la  coesione  dei soci, tanto più saremo efficaci ed incisivi. Occorre valorizzare l’opera dei soci, che sono i veri protagonisti, coloro che si impegnano, in silenzio e tra mille difficoltà, a raccogliere fondi, progettare service e ad attuarli“.

IMG_6661Spata conclude con l’evidenziare come in una società di servizio, vedi quella associativa Lions, occorre trovare le potenzialità e le leadership e soprattutto dare voce e spazio ai giovani Leo, vero volano associativo, dando un occhio al periodo in cui ci troviamo, guardando al centenario istitutivo e alla Fondazione Lions: “Diamo più spazio ai giovani , ai nostri Leo e alle loro idee, aiutiamo i nuovi soci a diventare veri Lions, spiegando loro quali sono le giuste motivazioni per dedicarsi al servizio con passione. E chi ha la fortuna di essere leader di questa associazione deve credere in loro e favorire la loro azione, dandogli esempi da seguire in linea con  i nostri valori. Ognuno di noi sente il bisogno di aiutare gli altri e noi possiamo farlo – con tanta gioia –  e con il supporto di una grande organizzazione internazionale e della nostra Fondazione. Il centenario è vicino, ma i nostri ideali sono rimasti quelli di sempre“.

IMG_7757Caricando la fermezza Lions con il rispetto, “la coerenza e l’operosità” come nel suo moto di servizio, l’amicizia, adoperandosi oggi per il progresso del mondo, anche con l’uso tecnologico: “Il rispetto per la vita e la dignità umana continuano a guidarci, seppur in un diverso contesto politico-sociale. Si sono evoluti gli strumenti a nostra disposizione, come conseguenza del progresso economico e tecnologico, e anche di questo dobbiamo servirci, come  opportunità per evidenziare la nostra immagine, focalizzare i nostri sforzi e moltiplicare i risultati. Il Centenario ha come obiettivo l’assistenza di 100 milioni di persone nel mondo, nelle quattro aree: l’Ambiente, la Lotta alla fame, i Giovani e la Vista. Rendiamoci allora partecipi di questa sfida e cogliamo l’occasione per rinnovare i momenti esaltanti e di fermento di un secolo fa, emulando l’opera del nostro fondatore Melvin Jones –  il messaggio di Spata”.

IMG_7747


Enzo Stroscio – Foto Marcello Nicolosi


 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il 20 Mag 2016, in Redazione. Aggiungi il permalink ai segnalibri.