Archivi

“Esercitiamo fino in fondo il nostro ruolo” di Giuseppe Vella


banner vella


Articolo tratto dalla rivista distrettuale LIONS SICILIA – Maggio 2016


Siamo ad aprile e questo significa, come afferma il Nostro Presidente InternazionaleDr. Jitsuhiro Yamada, che siamo entrati nell’ultimo trimestre di questo Anno Sociale. Ci invita pertanto, con un chiaro e pragmatico messaggio, ad esercitare fino in fondo il proprio ruolo, a non abbassare la guardia e a dare, rubando la battuta al cronista navigato del ciclismo, un lungo e ultimo colpo di reni, gli ultimi sforzi quindi per raggiungere in eleganza il segno, dare così lo sprint finale. Continua a leggere

Annunci

XX^ Congresso Distrettuale – 7 Maggio 2016


IMG_6847


Il punto di vista di Giuseppe Vella


Non vedevo tanti Past Governatori in movimento da diverso tempo; credo che anche questo fatto sia sintomatico di un ritrovato spirito lionistico e voglia di partecipazione attiva; e allora quale migliore occasione per dimostrare tutto l’attaccamento all’Associazione Internazionale “of Lions Clubs”; la sala congressuale piena all’inverosimile; un momento di autentica meraviglia; Continua a leggere

Lions Day visto da Giuseppe Vella


CANI GUIDA 3_6227622825365107686_n


E’ bello ciò che è bello o è bello ciò che piace? Rilettura in chiave lionistica nella Giornata Internazionale dell’Investitura e del Lions Day.


Mi sono chiesto e l’ho chiesto: Per un Lion questo assunto è valido? Bene dopo una serie di approfondimenti e soprattutto una serie di interrogativi, alla fine sono dovuto arrivare a tale finale conclusione, forse un po’ controcorrente nel comune intendere, che il concetto di “bello”, in tal guisa, non è accettabile da un Lion “vero”; Continua a leggere

“Fare lionismo ed esercitarlo concretamente rende affascinanti!!!” di Giuseppe Vella


banner vella7


Articolo tratto dalla Rivista Distrettuale LIONS SICILIA – Febbraio 2016

Vai alla Rivista da qui


Ma i Lions di oggi, rispondono ai bisogni delle comunità locali e del mondo? La domanda è doverosa o capziosa? Credo che “forse” non sia né l’una né l’altra; è certo, invece, che in un territorio in cui i bisogni sono tanti, sono reali e palpabili senza sforzo alcuno, è doveroso, anche, porsi questa domanda, porsi l’interrogativo: chi pensa a questi bisogni?

Noi che abbiamo, senza ombra di dubbio, la fortuna di vivere in quella parte del mondo più fortunata, dove l’acqua arriva “quasi sempre” anche nei rubinetti, l’energia elettrica viene erogata domiciliarmente e tra non molto questo avverrà anche per il canone TV; (non ridete!!!) abbiamo ingurgitato e mal deglutito i sistemi di grande scala della gestione delle Acque e dei Rifiuti (non piangete!!!); insomma facciamo parte di quel mondo fortunato dove esiste un sistema a rete che “sembra” “debba” funzionare.

Non si turbi colui il quale, leggendo quello che scrivo, trovi almeno qualcosa da ridire perché questo non farebbe altro che appagare il mio interesse e cioè di essere letto. Ma invece Mi chiedo e Vi chiedo, i nostri 1,36 milioni di Soci, che offrono Servizi alla comunità in 210 paesi e aree geografiche, che sono diversi tra loro sotto molti aspetti, ma condividono una unica convinzione fondamentale e si pongono altresì la domanda tra le domande: siamo noi a costruire la comunità? Ma cosa ancora più importante, quello che noi facciamo e pensiamo è tale da essere così incisivo ed evidente?

Se quello che scrivo potesse passare per la mente e al vaglio di tutti noi, sarebbe un miracolo? Certo, forse, sto osando all’inverosimile e solo il pensarlo trasuda di presunzione; ma spero allora che un buon numero di noi legga ciò che scrivo; ma certamente non per arrecarmi l’appagamento e la soddisfazione di essere preso in considerazione, ma per aver attivato ancora una riflessione profonda sullo “status” la “condizione” la “postura” insomma il mettersi in discussione e che ci fa riconoscere e ci rende così dei “veri Lions” certificati.

slide_5 (1)

Qualcuno domandò, un giorno, a Padre Pio, oggi elevato al rango dei Santi, l’ho letto da qualche parte e mi è rimasto particolarmente impresso, perché, proprio lui, si confessasse continuamente; proprio lui che ancora in vita era considerato il migliore degli uomini e grande esempio di sussidiarietà.

Lui alla domanda rispose con semplicità così: Colui il quale avverte cosa voglia dire confessarsi e ha la grazia di apprezzare i benefici di quel mistero che è la celebrazione del sacramento della penitenza e della riconciliazione, allora vorrà esercitarlo sempre e continuamente.

Beh!!! Qualcuno potrebbe obiettare e dire: ma è forse maniacale tutto ciò!!! Ha senso pulire il pulito!!! Allora se questa riflessione può rendere chiaro un processo di conversione, perché Noi Lions non dobbiamo avere un’esigenza di questo tipo di conversione ed esercitare quindi questa interiore verifica quotidianamente sulla nostra dose personale di lionismo?

Riteniamo di aver reso bene il nostro Sevizio, siamo stati quello che leggiamo nella preghiera dei Lions, troviamo indicato negli scopi e per l’etica dobbiamo essere per gli altri   prima che per noi stessi?

Prendendo in prestito un concetto di un futuro ex, se si può dare dell’ex ad un Lion, di un Past Presidente Internazionale, la cui “Dirittura d’arrivo per l’anno del centenario al quale brinderemo” e sicuramente brinderanno solo i più fortunati se non si creeranno le condizioni, possibili, perché ciò accada con un collegamento che consenta a tutti i Clubs Lions del mondo di stappare nello stesso momento le bottiglie, “a Fukuoka, Giappone, nel momento, quindi, in cui il Presidente Dr. Yamada consegnerà anello e martello al suo successore, Cancelliere Bob Corlew, Statunitense del Tennessee, aprendo le celebrazioni che culmineranno a Chicago – ove l’Associazione nacque il 7 giugno del 1917 – a conclusione della 100ª Convention, il 4 luglio 2017.

Credo proprio che il pensiero che precede, mette insieme il senso della dimensione, sicuramente planetaria, del gesto che va molto al di la della stretta di mano, la staffetta tra un Giapponese e un Americano; quella stretta di mano che supera ogni dubbio sul senso di una importante e rinnovata Amicizia tra i due popoli e quello che rappresentano nella storia dell’Uomo e con testimoni i rappresentati di 210 Paesi del Mondo. Una integrazione perfetta che fa della Nostra Associazione qualcosa di immensamente grande.

Quando vi unite ai Lions, vi unite a una rete di servizio globale, così potete offrire servizi alla comunità locale e contemporaneamente potete contribuire alle attività di volontariato dei Lions nel mondo (è questa idea di globalità che rende il tutto così potente).

Diventare Socio di un Lions Club consente, a ciascuno e nell’insieme, di prestare opera di volontariato a livello locale o internazionale, stringere nuove amicizie e nuovi contatti professionali, guidare progetti che rendono la Comunità un luogo migliore in cui vivere e al tempo stesso divertirsi. Ebbene si, essere al servizio degli altri e soprattutto di chi è meno fortunato è corroborante e rende certamente i migliori ancora più carichi di fascino.


Giuseppe Vella – Segretario redazione Rivista Lions Sicilia


 1104142130-notizia44b

I Clubs Lions del Distretto 108 Yb, a Palermo, incontrano il Governatore Francesco Freni Terranova.


Copia di 20160227_161437


I Lions di Sicilia in  un meraviglioso scenario, trasudante di “Serenità”, di “Orgoglio di appartenenza” e di “Pace”.


Palermo “culla” di Civiltà, approdo d’un tempo lontano e meta, per molti esploratori, al centro del Mediterraneo, che hanno lasciato “evidenti” le proprie tracce, il proprio vissuto e la propria Arte, hanno lasciato quindi “memoria di se” e hanno dato “Dignità pari alla bellezza dei luoghi”. Continua a leggere

“I Lions verso il Centenario” di Giuseppe Vella


????????????????????????????????????


 

Articolo tratto dalla Rivista distrettuale Lions – Novembre 2015


A grandi passi si va e ci prepariamo a festeggiare le 100 candeline della lunga Storia che rimane e rimarrà, per valenza e prestigio, proprio alla “Storia” come uno degli eventi umani più importanti, per quanto attiene i Valori messi in campo da Melvin Jones, Dirigente d’azienda e filantropo statunitense, fondatore del Lions Clubs International. Continua a leggere